UNA GROTTA ARTIFICIALE

2

Greve ed esile al contempo. E’ un plesso di servizi che D’Houndt+Bajart Architectes & Associés aggiungono alla scuola materna di Tourcoing, nel nord della Francia. La destinazione d’uso ha spinto gli architetti a giocare con i materiali, appare come una grotta sospesa su una foresta d’acciaio.

3

“Il volume principale genera l’effetto di un monolite sospeso nel vuoto”, dicono i progettisti. La superficie riprende il colore dei mattoni rossi utilizzati nella parte pre-esistente del complesso ma i nuovi blocchi sono massicci e trattati in maniera irregolare. “La facciata riproduce perfettamente la roccia con le sue crepe, bordi e arrotondamenti dovuti all’erosione del tempo”.

4

Volumetricamente il piano terra è così strutturato per rispondere ad esigenze di natura funzionale. L’arretramento dell’ingresso ha permesso di creare un portico semi coperto che facilita le percorrenze tra interno ed esterno. La pietra pigmentata del muro esterno è messa in risalto dal bianco degli intonaci mentre gli arredi prevedono toni pastello.

Stefano Lento

Progetto: LE ROC CANTEEN

Progettisti: D’Houndt+Bajart Architectes & Associés

Località: Tourcoing, Francia

Photo: Julien Lanoo

Annunci