ARCHITETTURA NELLA RADURA

hydehyde_houseforphotographer_db_01

Gli Hyde+Hyde architects hanno progettato questa abitazione ai margini del parco nazionale del Brecon; come un oggetto calato nella topografia esistente, prova ad integrarsi al sito senza rinunciare a condizionarne la morfologia. La privacy è il valore aggiunto, uno dei paradigmi essenziali richiesti dal committente, un fotografo, che aveva la necessità di intendere questo come uno spazio di lavoro oltre che la sua propria residenza.

hydehyde_houseforphotographer_db_03

Si distacca dal suolo sul quale scarica il proprio peso grazie all’uso di massicci pilotis di cemento. Il primo livello è quindi un garage semi-aperto, connesso con la parte superiore della struttura, un volume dalle forme regolari in calcestruzzo armato e rivestito con pareti in acciaio Cor-ten.

hydehyde_houseforphotographer_db_08

Sul finire del prisma, su uno dei due lati corti, si colloca una vetrata a tutta altezza, come un obiettivo aperto ad inquadrare il paesaggio restando seduti nei sobri ambienti interni rivestiti in prevalenza con pannellature di truciolato.

Stefano Lento

Progetto: Casa per un fotografo

Progettisti: Hyde+Hyde architects

Località: Pontypridd, Galles

Photo: Hyde + Hyde archtiects

 

 

 

Annunci